• Servire, non servirsi
  • Liberi nella verità

Articoli e discorsi


Incontro culturale sulla battaglia garibaldina di Vezza d’Oglio del 4 luglio 1866 - Intervento di Marco Vitale

Il . Inserito in Servire l'Italia

 

Incontro culturale sulla battaglia garibaldina

di Vezza d’Oglio del 4 luglio 1866

 

Intervento di Marco Vitale

(Presidente Onorario dell’Associazione Amici del Monumentale di Milano):

L’esercizio della memoria

Con alcuni dei rappresentanti di Vezza d’Oglio ci siamo incontrati il 18 febbraio 2017 al Cimitero Monumentale di Milano, in occasione dello svelamento della bella tomba monumentale del Maggiore Nicostrato Castellini. Nato a Rezzato (BS), garibaldino, valoroso soldato, comandante del secondo battaglione bersaglieri volontari, impegnato e caduto nella battaglia di Vezza d’Oglio del 4 luglio 1866. Oggi riposa al Cimitero Monumentale di Milano in una delle prime tombe monumentali di questo cimitero colmo di testimonianze storiche della nostra Regione. La bella tomba era in sofferenza per i segni del tempo, ed è stata recentemente restaurata, a cura degli Amici del Monumentale di Milano, e grazie a generose donazioni di artisti contemporanei, di eredi di importanti scultori e di tanti “piccoli ma graditissimi mecenati”.

Genesi e sviluppo del popolarismo sturziano

Il . Inserito in Articoli e discorsi

EUGENIO GUCCIONE
Università degli Studi di Palermo
Intervento
Genesi e sviluppo
del popolarismo sturziano
___
In occasione del gemellaggio tra il Lions Club di Siracusa e il Lions Club di Caltagirone
Sala consiliare comunale di Caltagirone, 17 giugno 2017, ore 10


   È quanto mai opportuno oggi, assediati come siamo da movimenti populisti di vario colore, cogliere l’essenza, capire cosa si debba intendere per populismo e per popolarismo, perché la comune etimologia, la comune radice dei due termini, potrebbe trarre in inganno.

Alcune riflessioni sugli articoli 1 e 47 della Costituzione - di Marco Vitale

Il . Inserito in Articoli e discorsi

INTERPRETAZIONE EVOLUTIVA E/O ABROGAZIONE DELLE NORME COSTITUZIONALI

   Gli studiosi costituzionalisti conoscono bene il tema dell’interpretazione evolutiva delle norme costituzionali. Il mutamento della struttura socio-economica e del contesto culturale porta a letture evolutive per adattare i principi costituzionali al nuovo contesto. È un approccio prezioso che rende le Costituzioni più flessibili e capaci, quindi, di salvaguardare i loro principi e la loro applicabilità nel tempo.

   Ma non è sempre semplice distinguere fra possibile interpretazione evolutiva e sospetto di abrogazione tacita. Mi concentrerò su due norme che sono cardine del pensiero socio-economico sottostante alla nostra Costituzione: l’art.1 e l’art.47.

La profezia di don Luigi Sturzo: gli Stati Uniti d'Europa dall'Atlantico agli Urali

Il . Inserito in Articoli e discorsi

Intervento di Giovanni Palladino all'Accademia Angelico Costantiniana.
Roma, 25 marzo 2017

1.”COMMERCIUM ET PAX”: UNA UTOPIA IN CUI BISOGNA CREDERE

All’inizio del 16° secolo fu scritto con grande evidenza all’ingresso del porto di Amsterdam un auspicio in latino - tuttora leggibile - che apriva il cuore alla speranza: “COMMERCIUM ET PAX”. Era ovviamente un augurio rivolto alle navi cariche di beni di consumo e non alle navi cariche di cannoni. Ma nei secoli successivi le navi con i cannoni non sono scomparse (tutt’altro!), anche se le navi commerciali sono aumentate di numero e di peso. Tuttavia nessuna nave commerciale potrà mai battere il costo record della portaerei a propulsione nucleare appena varata dagli Stati Uniti: $3 miliardi!