• Servire, non servirsi
  • Liberi nella verità

Interventi all'Assemblea Costitutiva di Servire l'Italia

Scritto da Servire l'Italia Il .

Roma, 4 marzo 2017

 

Intervento di Giovanni Palladino

Nel mio intervento del 28 gennaio scorso vi dicevo che “ci sentiamo ancora seguiti e assistiti con passione da un ‘gigante’ del pensiero cattolico liberale e della cultura sturziana come Marco Vitale, che entro le prossime settimane dovrebbe confermarci il suo consenso ad accettare la presidenza dell’Associazione di cultura politica SERVIRE L’ITALIA.

Prima di accettare, Marco Vitale ci ha chiesto un momento di riflessione per i suoi notevoli impegni di lavoro. Spero che, nella nostra prossima riunione di sabato 4 marzo, Marco possa essere qui con noi come socio fondatore e assumere - con il convinto supporto di tutti noi - l’incarico di Presidente. Comunque egli ci tiene a precisare che, se anche dovesse rifiutare la nostra offerta, resterà un membro attivo della nostra ‘missione’ culturale, come lo è sempre stato sin dal lontano 1995, quando assunse la vice presidenza del Centro Internazionale Studi Luigi Sturzo”.

Quando Sturzo portò l’energia elettrica in città

Scritto da Servire l'Italia Il .

"I lampioni di Caltagirone – Don Sturzo e la luce elettrica in Sicilia" è il titolo del libro di Francesco Failla, direttore della biblioteca diocesana "Pio XI", che è stato presentato venerdì 28 ottobre nel salone di rappresentanza "Mario Scelba" del municipio. Interventi di: Vito Dicara (assessore comunale alle Politiche culturali e della Tradizione), Calogero Peri (vescovo di Caltagirone), Domenico Seminerio (scrittore) e Pier Luigi Cabri (direttore delle Edizioni Dehoniane Bologna).

Mercato e solidarietà nei rapporti fra Europa e Russia

Scritto da Servire l'Italia Il .

Convegno Europa-Russia: dalla crisi al dialogo

Il tema della relazione che ho l'onore di proporvi ha senso se, e solo se, nessuno di noi possa leggere in mercato e solidarietà un ossimoro, magari anche più rilevante di quanto lo sia affermare che possa esistere una notte luminosissima o una guerra pacifica.